Innovazione

Proiettarsi nel futuro significa monitorare e seguire le innovazioni che già sono in atto e che ci saranno, declinandole in possibili cambiamenti del modo di concepire il viaggio.

Il progetto Innovazione intende:
-    Potenziare gli strumenti digitali a supporto del viaggiatore per pianificare una vacanza in Puglia.
-    Incrementare e migliorare la presenza online degli operatori turistici pugliesi.
-    Monitorare la crescita esponenziale della rete e sfruttare le infinite possibilità dell'essere sempre connessi.
-    Integrare differenti tipologie di big data: presenze e spostamenti, reputazione digitale, conversazione online.
-    Supportare la pianificazione strategica con studi relativi alle caratteristiche del mercato turistico pugliese e alle potenzialità di sviluppo di specifici prodotti.

 

2017-2018

Nel corso della prima annualità si sono avviati dei progetti di cui si evidenziano gli aspetti salienti:

 

CUSTOMER PROFYLING - Il valore dei dati

03.02 "Adozione di strumenti per l'ascolto del territorio e dei turisti"

Si sono avviate attività di ascolto e informazione sulla reputazione della Destinazione Puglia, monitorandone conversazioni e coinvolgimento durante la seconda metà dell'anno 2017.

I primi interventi si sono concentrati sulle strutture ricettive e i social network, come espressione del territorio:

- Travel Appeal, per un focus sull'ospitalità,

- BlogMeter, per un focus sui social network.

 

 03.01 "Acquisizione dati dal territorio relativi al comportamento del turista"

Si è avviata anche la raccolta el'analisi di dati provenienti da fonti esterne, finalizzato allo studio del comportamento del turista e così favorire una promozione mirata e un'accoglienza dedicata.

Lo scopo del CUSTOMER PROFYLING è di analizzare a livello aggregato e anonimo il comportamento e movimento collettivo dei turisti in Puglia usando le tecniche di Big Data, al fine di aiutare Pugliapromozione a pianificare infrastrutture e servizi in base alla domanda reale.

Le risposte di ritorno da tali strumenti sono:

  • Quanti turisti italiani e stranieri - sono presenti in una certa zona e in un certo periodo? Come cambia questa presenza nel tempo?
  • Quali sono i punti d'ingresso nelle aree identificate e la mobilità in ingresso/uscita? Nel caso dei turisti stranieri, quali sono i punti d'ingresso/uscita in Italia e come si muovono per arrivare nelle aree identificate?
  • Quale peso hanno specifiche sottozone nel determinare l'esperienza complessiva del turista? Quale la segmentazione dei luoghi? Quali sono i pattern di luoghi che emergono dall'effettiva esperienza dei turisti? Che caratteristiche hanno questi segmenti? Corrispondono ai segmenti tradizionali del turismo?
  • Quali sono i segmenti di turisti che emergono dall'effettiva esperienza sul territorio? Che caratteristiche hanno questi segmenti? Corrispondono ai segmenti tradizionali del turismo?
  • Come cambiano queste analisi nel tempo?

Come primi set di dati da utilizzare, si sono acquisite personalizzazioni dei prodotti disponibili attualmente su MEPA, relativamente alle celle telefoniche dei principali operatori telefonici nazionali.

Nello specifico:

- Vodafone Mobile Analytics Smart Tourism

- TIM City Forecast Data Tourism Analysis + TIM su Eventi

 

03.03 "Valorizzazione del DMS"

Per aumentare il valore dei dati presenti sul DMS e sull'intero SIRTur, è stata avviato un progetto sui processi del Destination Management System per aumentare la partecipazione degli operatori turistici pugliesi, perché, se la presenza online è scarsa o di scarsa qualità, il sistema non funziona efficacemente. L'intervento è, infatti, in linea con la mission dell'ARET come ente pubblico e del DMS stesso, nato per facilitare la promozione delle aziende turistiche pugliesi e per accogliere la trasmissione digitale delle comunicazioni obbligatorie per legge.

L'intervento è funzionale anche all'utilizzo di Google come piattaforma abilitante, il principale motore di ricerca usato nel mondo, in alcune paesi come in Italia usato dal 90% degli utenti che fanno ricerche nel web.

 

E-TOURISM - Innovazione e digitalizzazione del comparto turistico

Pugliapromozione lavora insieme alla Regione Puglia, con il supporto e la consulenza di Innovapuglia, per ridisegnare l'Ecosistema digitale del Turismo e della Cultura.

Ecosistema work in progress >

Consigli per promuovere la Puglia insieme >

Vademecum Puglia online

 

STUDI E RICERCHE

04.01 "Amministrazione digitale"

Si è sottoscritto un contratto di committenza di durata annuale con il MODICT (Mediterranean Observatory on Digital Culture and Tourism) dell'Università del Salento, per servizi di formazione, consulenza e ricerca nell'ambito dell'amministrazione digitale su:

- politiche del digitale in Europa e Italia, piani strategici incentrati sull'innovazione, introduzione al Codice dell'Amministrazione Digitale ¿ CAD, switch-off, diritti digitali del cittadino, la cassetta degli attrezzi del CAD (documento informatico, PEC e PEO, firme elettroniche, SPID-CIE-CNS, gestione documentale e conservazione digitale), approfondimenti tematici del CAD (open data, riuso del software, class action amministrativa), trasparenza (web e diritto di accesso civico), siti web della PA (accessibilità, albo pretorio, amministrazione trasparente), privacy e DPO

- politiche dell'amministrazione digitale con supporto alla pianificazione generale delle azioni di assolvimento degli obblighi di legge per le amministrazioni pubbliche

- User research per comprendere il comportamento degli utilizzatori del DMS (agenziapugliapromozione.it), capirne le esigenze attraverso ricerche etnografiche, interviste e indagini, analizzare i fattori che influenzano l'utilizzo dei servizi digitali che Pugliapromozione propone. La ricerca e l'analisi saranno da guida nel processo di design del nuovo DMS.

 

04.02 Indagine sul turismo sommerso

A distanza di due anni dal precedente monitoraggio l'Agenzia torna a misurare la consistenza dei flussi sommersi e non dichiarati, con particolare attenzione alla movimentazione che viene accolta da AirBnB. Quanto incide il sommerso sui flussi "ufficiali"? Quanta parte di questa movimentazione è legata alla sharing economy? Un aggiornamento su questi dati ci permette anche di comprendere il reale carico turistico delle nostre destinazioni, spesso sotto stimato, e quindi individuare eventuali azioni correttive per limitare gli impatti e orientare in un'ottica di sostenibilità lo sviluppo turistico della Regione Puglia. Lo studio è stato commissionato alla New Mercury Tourism Consulting che da anni utilizza il proprio modello Gio.ne (che si fonda sull'analisi dei dati della raccolta dei rifiuti soldi urbani e delle vendite dei giornali, integrati con altre fonti come l'Indagine campionaria sui movimenti alle frontiere e l'Indagine campionaria sui viaggi e le vacanze degli italiani) per la stima dei flussi turistici sommersi e non dichiarati.

 

Le indagini e le ricerche portate avanti dall'Osservatorio sono nella sezione dedicata >