9 ottobre 18

Il Made in Puglia alla conquista della Cina

No image

L'eccellenza pugliese sarà in missione d'avanscoperta in Cina dal 12 al 18 novembre. La delegazione di aziende che hanno aderito ad AAA, Apulia aziende associate, la rete di imprese del Made in Puglia di qualità presieduta dall' ingegnere Nicola Melpignano, entreranno in azione a Pechino, Shanghai e/> Shenzhen per presentare i prodotti pugliesi in varie aree della Cina. A Pechino c'è già Casa Vera, nato nel 2014 dall' intesa tra il gruppo italiano Berloni e Daming Feng, importante uomo di affari con interessi in tutta la Cina e profondo conoscitore dell' Italia. Casa Vera è luogo di incontro degli architetti e designers e una sorta di boutique del design italiano d'eccellenza. L'obiettivo di Daming Feng è di trasforamare lo show room di Pechino in una sorta di piazza italiana, un luogo di incontro dove i cinesi possono conoscere l' Italia (e la Puglia), attraverso le sue eccellenze. È in questa appropriata cornice che si terranno le due giornate centrali del programma. Durante il primo giorno si farà conoscere i prodotti Made in Puglia ai buyer cinesi e ai professionisti che già frequentano Casa Vera, per la seconda giornata sarà preparata una degustazione gastronomica della regione, destinata a rappresentanti delle istituzioni e giornalisti. L'intermediario di queste proficue relazioni Italia-Cina è stato il già citato D. Feng, amico di Melpignano. Feng prima della conferma dell'evento ha voluto personalmente testare l'effettiva qualità eccelsa dei prodotti delle aziende facenti parte dell'AAA. Ovviamente tutte si sono mostrate all'altezza degli alti standard richiesti.
Non è la prima volta che l'AAA sponsorizzi attivamente e sensibilmente il nostro territorio: l'associazione a luglio scorso ha ospitato una delegazione di manager cinesi interessati anch' essi al food e ai prodotti per la casa e il benessere. Inoltre ha creato i collegamenti e contatti per far arrivare in Puglia migliaia di vip cinesi ogni anno. Questo ambizioso progetto vanta la collaborazione di Nicolaus (che recentemente ha acquisito pure il marchio Valtur), il più importante tour operator dell'Italia Meridionale. Si prospetta un piano turistico d'alta qualità, per turisti ad alta spesa e facente parte di una ottima fetta di mercato ancora poco sfruttata, i turisti cinesi in Puglia, per ora, sono solo 8 mila l'anno.