August 23, 13

ESTATE 2013 IN NEGATIVO PER IL TURISMO IN ITALIA, SOPRATTUTTO SUL FRONTE DOMESTICO

No image

ESTATE 2013 IN NEGATIVO PER IL TURISMO IN ITALIA, SOPRATTUTTO SUL FRONTE DOMESTICO, COMPLICI RECESSIONE ECONOMICA E SCARSA COMPETITIVITA'

I risultati dell'indagine congiunturale sulle aspettative degli operatori turistici italiani per il semestre Maggio-Ottobre 2013

Una diminuzione dei turisti stranieri a fronte di una contrazione più consistente per i turisti italiani in Italia, in linea con i trend negativi forniti a consuntivo della stagione invernale 2012-2013 e per l'estate 2012. Calo significativo anche per il fatturato totale generato dal turismo nel nostro Paese, mentre flessione più contenuta per la propensione dei nostri connazionali a fare una vacanza all'estero, che comunque rivolgeranno il loro interesse soprattutto verso mete europee vicine a casa e a buon mercato.

Queste, in estrema sintesi, le aspettative degli operatori del settore, emerse dall'ultima indagine congiunturale organizzata nella seconda metà di aprile dal CISET presso un campione rappresentativo di imprese turistiche italiane, e giunta alla 43esima edizione.

Secondo gli operatori intervistati, tra Maggio e Ottobre 2013 gli arrivi stranieri dovrebbero calare del -1,6% rispetto allo stesso semestre del 2012, mentre le presenze del -1,8%. Pur con il segno meno, tale andamento risulta migliore rispetto a quello registrato nell'estate 2012. Più significativa la diminuzione dei flussi di turisti italiani, che dovrebbe toccare il -7,6%, mentre le presenze dovrebbero contrarsi del -8,0%. Previsioni pessimistiche anche per l'andamento del fatturato dei turismo in Italia (-7,8%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

In allegato il comunicato integrale