26 luglio 18

Conferenza stampa di presentazione della prima edizione del Festival Radici, Lucera dal 3 al 5 agosto

Conferenza stampa di presentazione della prima edizione del Festival Radici, Lucera dal 3 al 5 agosto

Giovedì 26 luglio, alle 10.30, nella sala stampa della Presidenza della Regione Puglia, sul Lungomare Nazario Sauro, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della prima edizione del Festival Radici che si svolgerà a Lucera dal 3 al 5 agosto.
Per questa edizione sono state scelte due parole in particolare: Frontiera e Popolo. Tanti gli autori internazionali che raggiungeranno Lucera in quei giorni.
Alla conferenza stampa sono itervenuti l'assessore Loredana Capone, il sindaco di Lucera Antonio Tutolo e Marco Esposito, presidente dell'associazione LAB.

"Un festival nuovo con una grande ambizione questo di Radici a Lucera: mettere le parole al centro di un evento ricco di iniziative e riflessioni, in piena era digitale e tecnologica, è una scelta coraggiosa". E il commento dell'Assessore all'Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone, intervenuta oggi alla conferenza stampa di presentazione della prima edizione del Festival Radici che si svolge a Lucera in asse con Torino.Organizzato dall'associazione LAB - Laboratorio diffuso di cultura e cittadinanza, dalla Libreria Kublai e da Add Editore, in collaborazione con il Comune di Lucera ed il Dipartimento di economia dell'Università di Foggia, "Radici" è patrocinato dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Foggia e dal Touring Club Italiano. "Sono convinta  - ha proseguito la Capone - che con questo festival parte una stagione nuova di cultura a Lucera perché le parole sono potenti: possono rafforzare gli affetti e provocare disperazione, possono rafforzare la strategia politica o annullare i risultati attesi. Spesso le parole vengono stravolte e usate in senso spregiativo come la parola "popolo" che è presente nell'art.1 della Costituzione. Si parla di populismo senza pensare a quello che c'è dietro la parola POPOLO. A proposito della parola FRONTIERA, l'ossimoro nel mondo contemporaneo è parlare di mondo globale e frontiere, di globale e fili spinati. Radici è un festival di nuova concezione che vogliamo ospitare al Salone del Libro di Torino nella sezione curata dalla Regione Puglia per raccontare un'esperienza che è fatta di laboratori ed eventi»