28 gennaio 16

L'industria dei congressi nelle strategie di attrattività

L'industria dei congressi nelle strategie di attrattività

Bari si candida fra le prime al Sud a diventare una città per gli smart meeting. Già nel 2016 è pronta a mettere i primi passi verso l'organizzazione di eventi e congressi che siano attenti alle buone pratiche di sostenibilità. Il cammino è iniziato grazie ad un incontro  formativo e informativo  per la filiera congressuale barese su "L'industria dei congressi nelle strategie di attrattività", organizzato a Bari in Confindustria dal Delegato Puglia di Federcongressi&Eventi, Maddalena Milone, nell'ambito del progetto finanziato da CCIAA di Bari Apulia2meet x Bari*, e patrocinato dal Comune di Bari e da Stati Generali dell'Innovazione.

I dati  dell' Osservatorio Italiano dei congressi e degli Eventi, Oice**, snocciolati da Gabriella Ghigi, sono illuminanti: nel 2014 i partecipanti ai congressi organizzati in Italia sono stati  stimati in 25 milioni e mezzo, numericamente quasi la metà di tutti i cittadini italiani. La parte da leone la fa il Nord: dei 308.912 eventi rilevati in Italia il 57,5% si è svolto al Nord, il 26,1% al Centro e il 16,4% nel Sud e nelle Isole. Il Nord si contraddistingue anche per numero di partecipanti per evento superiore alla media nazionale. Bari è al ventesimo posto in Italia per numero di strutture congressuali.
 

In allegato il programma dell'incontro e il comunicato stampa