13 luglio 15

Per la prima volta in Italia World travel Channel sceglie la Puglia

Per la prima volta in Italia World travel Channel sceglie la Puglia

Continua il tour in Puglia di troupe televisive italiane e straniere che vogliono raccontare l'esperienza di viaggio nella regione più desiderata in questo momento da stranieri e italiani, come dimostrano le indagini di Doxa, SWG,  e le panoramiche delle tendenze di  Google Summer Trends, Trivago e Tripadivisor.

La troupe televisiva di World Travel Channel, importante canale turco specializzato in turismo,  da oltre una settimana in tour per le riprese in Puglia grazie all'educational organizzato da Pugliapromozione, ha potuto ammirare Taranto dal mare. E' bastato il giro a bordo di una caratteristica imbarcazione per alimentare l'entusiasmo raccolto in questi giorni di soggiorno in Puglia. La giornalista e producer Demet Yigitbas, per la prima volta in Italia, e' partita proprio dalla Puglia. Attraversare il canal navigabile fino ad arrivare a largo del Mar Piccolo, per ammirare gli allevamenti dei mitili, e' stata un'esperienza unica. Assaporare le cozze aperte al momento dai pescatori sulla banchina ha rappresentato un momento ancora più frizzante, rispetto al classico aperitivo. Anche il Castello Aragonese ha aperto le porte alla troupe, dando la possibilità di riprendere panoramiche del mare e particolari dell'atrio e dei corridoi interni dello storico sito. Per Demet Taranto è affascinante per i suoi palazzi storici e soprattutto per la "luce e i colori che riflettono i segni del tempo delle facciate delle vecchie abitazioni e delle antiche costruzioni e resti". Riprendere i ceramisti di Grottaglie durante la fase di lavorazione e decorazioni di "pumi" e "pupe", ha lasciato il segno al gruppo che ha intenzione di tornare presto per "girare" ancora e fermarsi nei luoghi che non hanno potuto vedere in questa occasione.  Alberobello e Locorotondo le ultime due tappe della Troupe di World Travel Channel che è stata nei giorni scorsi  a Bari, Trani, Castel del Monte, Monte Sant'Angelo e Margherita di Savoia, Polignano, Monopoli, le Grotte di Castellana, Torre Guaceto e Ostuni.
E' rimasta affascinata dalla storia di Taranto e dai fasti del suo passato, anche la regista di Ulisse, Fiorella Ravera, in Puglia con Alberto Angela in questi giorni insieme allo staff della nota trasmissione di Rai3. I racconti dei pescatori l'hanno stupita: la folta presenza di tartarughe "caretta caretta" che non riescono a trovare un lido dove approdare. "Mi fa pensare a quante tartarughe abbiamo perso e che ora vagano per cercare nuovi lidi." Nonostante la caldissima giornata di sole, difficile non mangiare il gamberetto appena pescato vicino ai pescherecci o i piatti tipici di mare delle caratteristiche trattorie del centro. E il Museo Marta :" Meraviglioso¿ avrei voluto dedicargli più tempo ma i tempi di produzione sono strettissimi e si gira a ritmo serrato. La Puglia è fatta di tante cose. Una trasmissione non basta".
E proprio al Marta a partire da sabato 25 luglio il Teatro  Pubblico Pugliese con Pugliapromozione organizza "Miti al Marta", una serie di reading di classici greci con la voce di Isabella Ferrari, Michele Placido, Giancarlo Giannini e Ambra Angiolini.