467 elementi trovati
[Primo/Precedente] 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 [Prossimo/Ultimo]
21 gennaio 19

BuyPuglia Tour: l'esperienza Puglia incanta operatori travel e giornalisti cechi a Praga

BuyPuglia Tour: l'esperienza Puglia incanta operatori travel e giornalisti cechi a Praga
A Praga, il 15 gennaio 2019 si è svolta la prima tappa del BuyPuglia Tour 2019, iniziativa promossa da Pugliapromozione per far conoscere la nostra regione e presentare la ricca offerta turistica e i servizi della destinazione.  
L'evento ha coinvolto oltre 66 operatori travel  e 26 giornalisti cechi e 10 operatori arrivati direttamente dalla Puglia per raccontare e far vivere l'esperienza Puglia ai locali. 
 Alfredo De Liguori di Pugliapromozione ha preso la parola per guidare gli operatori in un viaggio "virtuale" tra natura, arte e cultura della destinazione. Successivamente, un viaggio, questa volta "reale", tra i tradizionali sapori pugliesi proposto dallo chef e attore Andy Luotto e accompagnato da un'ottima selezione di vini, con tanto di musica offerta da Taranta Dub che ha trasformato l'evento quasi in una tipica festa di paese .
"Siamo entusiasti di aver portato un assaggio dell'esperienza Puglia nella Repubblica Ceca", commenta Loredana Capone, l'Assessore all'Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia. "I turisti cechi hanno mostrato un crescente interesse verso la nostra regione, come confermano i dati più recenti che registrano nel 2017 oltre 9.000 arrivi e otre 56 mila presenze in Puglia, con una permanenza media di quasi 6 notti che supera di due notti la media regionale", e ancora: "Con il BuyPuglia Tour vogliamo evidenziare le peculiarità e le eccellenze che contraddistinguono la nostra regione che - grazie a un clima favorevole e alle numerose iniziative di intrattenimento, culturali, sportive, nonchè legate all'enogastromia promosse nelle sue diverse località ¿ si pone come una destinazione di viaggio per tutto l'anno". 
Quello ceco è un turismo prevalentemente di mare e Vieste, con il 42% dei pernottamenti totali registrati nel 2017, è la principale destinazione pugliese scelta dai viaggiatori in arrivo dalla Repubblica Ceca. Seguono Vico del Gargano (10%), Mattinata (8%), Peschici e Bari (ex aequo al 6%), Rodi Garganico (3,5%) Monopoli (2,5%), Otranto (2%), Gallipoli e Fasano (1,5%). 
L'ampia offerta turistica, con i suoi servizi offerti , soddisfa le esigenze più diverse richieste: dalla famiglie con bambini (25% dell'incoming dalla Repubblica Ceca), ai turisti che viaggiano da soli (29%) e seniors (17%). 
 
16 gennaio 19

Due appuntamenti a Castellana Grotte per l'81esmi anniversario di scoperta delle sue celebri Grotte

No image

Uno dei principali attrattori turistici naturali della Puglia, il complesso carsico delle Grotte di Castellana, festeggia l'81esimo anniversario della propria scoperta .

In occasione della ricorrenza si festeggia, si traccia il bilancio dell'attività 2018 (anno dei  festeggiamenti per l'80esimo anniversario, aperto  in occasione della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella)e si definiscono le linee guida dell'annualità 2019. In calendario quindi, due appuntamenti: alle 11 in programma santa messa officiata dal Vescovo della  Diocesi Conversano-Monopoli, S.E Monsignor Giuseppe Favale. Parteciperanno le istituzioni, le autorità regionali e locali e una rappresentanza delle scolaresche della cittadina. A seguire, discesa celebrativa della bocca delle Grave, a cura di Gruppo Puglia Grotte in commemorazione dell'uscita esplorativa tenuta da Franco Anelli  il 23 gennaio 1938.

Alle 18, invece, l'appuntamento "d'amministrazione": nella Sala delle Cerimonie del Comune di Castellana Grotte , si terrà la conferenza pubblica con gli interventi delle istituzioni e del Consiglio d' Amministrazione della Grotte di Castellana srl. Parteciperanno il sindaco di Castellana Grotte Francesco De Ruvo , l' assessore al Turismo del Comune di Castellana Grotte Giovanni Filomeno e il Consiglio d' Amministrazione della Grotte di Castellana srl (presidente Victor Casulli , vice presidente Francesco Manghisi , consigliera Maria Lacasella.

15 gennaio 19

La Regione Puglia ragiona circa le trivellazioni di mare e di terra

No image

La Regione Puglia ha indetto presso la fiera di Bari una riunione per riordinare la questione del "no triv". Poiché grazie alla attenta e precisa ricognizione effettuata dal circolo Arci di Foggia, , si è scoperto che la questione delle trivelle non interessa solo il mare, con il pericolo per ora scongiurato delle perforazioni al largo del Gargano e nei pressi delle isole Tremiti, ma anche la terraferma. E' impressionante il numero delle autorizzazioni che potrebbero essere concesse con il cosiddetto decreto della semplificazione agitato nelle ultime settimane al ministero dell'Ambiente e dal Governo nazionale: ben 14 relative alla coltivazione di pozzi e 7 nuove ispezioni sottoterra con macchinari che, sul piano dinamico, provocano l' effetto di una scossa tellurica. È urgente quindi ragionare sull' opportunità di certe iniziative - caldeggiate dagli ultimi due governi italiani- che non fanno altro che danneggiare l'ambiente per un ritorno economico energetico.

Presenti alla riunione  i rappresentanti di nove comuni della Capitanata, compreso il capoluogo, il Parco nazionale del Gargano e numerose associazioni ambientaliste

Da non dimenticare che è protagonista una regione ed e una provincia che ha una produzione sovrastimata di energia pulita (soprattutto con la collocazione di centinaia di impianti eolici) che viene esportata fuori dai confini regionali. Non solo. La ricognizione dell' Arci - ed il rilancio dei No Triv in sede regionale ¿ trapela forte anche l' idea di uno scavalcamento dei territori e delle popolazioni che non vengono sufficientemente coinvolte ed informate sull' uso, spesso disinvolto, del proprio ambiente. 

 

14 gennaio 19

"Places to Go": il NYT incorona la Puglia del turismo

No image

La Puglia conquista gli Stati Uniti e si qualifica al 18esimo posto nei "Places to Go" del New York Times. Classifica nel quale il prestigioso quotidiano indica ogni anno quali sono i posti più meritevoli al Mondo da visitare. Un luogo dei sogni per ogni settimana dell'anno. La Puglia si presenta con una foto simbolo di un suonatore e una giovane coppia nel porto di Monopoli, a corredo di un articolo di D.Sheffler dal titolo "Barocco e spiagge nel tacco d'Italia". Dopo due anni dalla pubblicità di Madonna che, in vacanza in Puglia, twittava sovente la sua vacanza pugliese, il riconoscimento della Grande Mela. Il NYT parla di masserie fortificate trasformate in boutique hotel, della cultura vinicola millenaria, dei muretti a secco e del turismo spaziale in progettazione a Grottaglie.

Nella classifica presente un'altra regione italiana: la Liguria, al 25esimo posto, segnalata per il Golfo Paradiso.

 

11 gennaio 19

Ginosa e Laterza tappe protagoniste del tour regionale di Pugliapromozione citate dal «Telegraph» come «mete imperdibili»

No image

In partenza domani "Itinerari Gustosi in Puglia365", un progetto che "impacchetta" il turismo esperienziale nei territori pugliesi della terra delle Gravine. Favorendo la conoscenza dei territori attraverso modi innovativi di fruizione dei luoghi e scoperta delle tipicità. L'iniziativa è frutto della collaborazione tra Pugliapromozione, VisitGinosa&MarinadiGinosa, TertiamViaggi, Chiave di V0lta e  il piano Pon Fesr.

 Ancor prima dell'inizio del piano turistico programmato c'è già una vittoria: Ginosa e Laterza paesi inclusi nel progetto sopracitato sono state menzionate dal "The Telegraph", il noto giornale britannico, che le considera "mete imperdibili della vicina Matera"(Capitale della Cultura 2019).

Domani il progetto parte, proprio con Ginosa, e prosegue domenica 13. A Laterza il weekend del 19 e 20 gennaio. In programma: escursioni in mountain bike, visite guidate nei centri storici cittadini e nelle gravine, laboratori di storia locale attraverso la cucina (di panzerotti con l' "Apulia Food Lab"), degustazioni e altro,

Per info e prenotazioni basta contattare lo 0998216145 oppure visitare la pagina Facebook di «Itinerari Gustosi"

 

11 gennaio 19

La Puglia ¿Travel Therapy¿ sbarca al New York Times Travel Show

No image

La Puglia sarà presente per la prima volta al New York Times Travel Show, dal 25 al 27 gennaio a New York. Importante fiera di New York  frequentata ogni anno da oltre 20.000 appassionati di viaggi e professionisti del turismo. Partecipano oltre 550 espositori tra enti del turismo, destinazioni e operatori di settore da tutto il mondo. La nostra regione si presenta come "Travel Therapy " con uno stand di 36mq circa nell'area dei paesi europei. Presente Pugliapromozione, che il 25 gennaio parteciperà alla cena dell'Associazione newyorchese dei Pugliesi nel Mondo.

Intanto la Puglia è sul New York Times come una delle bellezze da visitare nel 2019 mentre la rivista Forbes annovera Galatina nel Salento tra le tre città italiane da visitare assolutamente. Insomma la Puglia sta facendo innamorare gli americani.

Commenta l'Assessore all'Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone " I turisti americani che scelgono la Puglia sono in crescita esponenziale. Nel quinquennio 2013-2017 il mercato americano è fra i primi cinque per crescita percentuale, con + 52% di arrivi in Puglia. Gli statunitensi che visitano la Puglia amano i piccoli borghi, le città d'arte e le masserie. Anche il turismo delle radici è in costante crescita fra le comunità dei Pugliesi d'America: la crescente notorietà della Puglia al di là dell'oceano Atlantico, spinge numerosi italo-americani a riscoprire le proprie radici nei comuni di origine. I turisti americani poi sono quelli che più apprezzano la Puglia anche fuori stagione. D'altronde è stata proprio Danielle Pergament del New York Times a scrivere tempo fa un articolo sulla Puglia che "è più bella da vivere proprio di inverno". E adesso arrivano importanti riconoscimenti di testate americane che ci fanno capire che è il momento giusto per promuovere la Puglia negli Usa!"

 

11 gennaio 19

AVVISO PUBBLICO PER LA PROMOZIONE DELLA DESTINAZIONE PUGLIA RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI PUGLIESI NEL MONDO

No image

in data di ieri, 10/01/2019 è stato pubblicato su Burp n.3 del 10.01.2019  l'avviso pubblico per la predisposizione, da parte dell'ARET-Pugliapromozione, alla formazione di un elenco di Associazioni dei Pugliesi nel Mondo riconosciute da L.R. n.23/2000 per la realizzazione di un programma di interventi volti alla promozione della destinazione Puglia nel Mondo, con particolare riguardo alle produzioni tipiche (eno-gastronomiche) e alle tradizioni culinarie e culturali.

Link di approfondimento:  Per maggiori informazioni
10 gennaio 19

Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti, "Anche il 2019 nasce all' insegna dello sviluppo del traffico e dell' apertura di nuovi mercati" dopo 7,5 mln di passeggeri nel 2018

No image

Si è appena chiuso un anno straodinario per gli aeroporti pugliesi, con risultati frutto dell' eccellente lavoro svolto sul piano del potenziamento dei collegamenti e della qualificazione della rete aeroportuale. Complessivamente, su Bari e Brindisi, i passeggeri in arrivo e partenza sono stati oltre 7,49 milioni - dato mai raggiunto ¿ quindi con un incremento del +7,2% rispetto al dato del 2017. Su base annua il traffico di linea, tra Bari e Brindisi, è cresciuto del +7,4%;e, ancor più netto, l' incremento per la linea internazionale che, con 2,65milioni di passeggeri, ha segnato un + 18,2% rispetto al 2017. Record anche per Bari dove per la prima volta è stata superata la soglia dei 5milioni di passeggeri. "Il consuntivo del traffico 2018 su Bari e Brindisi testimonia l' eccellente lavoro svolto , in raccordo con la Regione, per sviluppare i collegamenti e, con essi, per migliorare la capacità attrattiva della Puglia e di tutta l' area sud est del Paese", dichiara il Presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti; risultati che nascono da una strategia attenta e premiante per il traffico aereo, per l' industria turistica e, più in generale, per il sistema economico. Grande l' attenzione dedicata allo sviluppo del network internazionale : il 2018 si è caratterizzato, infatti, per l' avvio di numerosi collegamenti, tutti importanti, su Bari e Brindisi [¿] che oltre ad aver migliorato l' accessibilità da un mercato con un alto potenziale di crescita". "Una politica di sviluppo che interessa l' intero sistema infrastrutturale gestito da Aeroporti di Puglia , fatta di qualità e efficienza, non circoscritta solo al traffico passeggeri. La designazione - prima in Italia - della rete aeroportuale pugliese, l' individuazione di Taranto Grottaglie quale primo spazioporto in Italia destinato a accogliere voli suborbitali , la definizione dell' iter amministrativo per il prolungamento della pista di volo dell' aeroporto di Foggia, sono segni tangibili di un' attenta programmazione degli interventi finalizzati allo sviluppo integrato e sistemico delle infrastrutture aeroportuali, tenendo in debita considerazione vincoli e specificità di ciascun sito."

Sulla stessa linea d'onda organizzativa e di pianificazione ci si muove nel 2019 con "un piano strategico che, tra l' altro, individua le direttrici di sviluppo verso nuovi importanti mercati per tutta l' Italia del sud est e per la rete aeroportuale di Aeroporti di Puglia"- continua Onesti.

 "Questi risultati - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - premiano il grande lavoro che la Regione Puglia sta facendo nei settori della promozione turistica e dello sviluppo economico. In tre anni abbiamo inoltre creato le condizioni perché la società Aeroporti di Puglia sia un soggetto autonomo , capace di stare sul mercato con le proprie gambe. Un progresso che la struttura societaria di Aeroporti di Puglia ha compiuto verso una completa e totale autonomia dal socio di maggioranza, che pone le basi per nuovi e sempre più importanti traguardi".

 L' aeroporto di Bari ha superato un traguardo storico: nel 2018, infatti, i passeggeri (arrivi + partenze) sono stati 5,02milioni, il +7,4% rispetto al totale 2017; di questi 2,87milioni (+1,5%) si riferiscono ai voli di linea nazionali, e 2,05milioni (+17,4%) alla linea internazionale.

Eccellente anche il dato di Brindisi dove nel 2018 i passeggeri sono stati 2,47milioni, il +6,7% rispetto al 2017. In crescita del +7,1% il traffico di linea, passato dai 2,28milioni di passeggeri 2017 ai 2,44 milioni del 2018. Anche per Brindisi va evidenziato l' incremento del +21,3% registrato dalla linea internazionale i cui passeggeri sono stati 608.025.

 "Quando l' impegno è sinergico e gli obiettivi sono chiari i risultati si vedono - dichiara l' assessore all' industria turistica e culturale Loredana Capone - L' anno record per Aeroporti di Puglia è il risultato di una strategia messa a segno dalla Regione Puglia con Aeroporti di Puglia per sviluppare i collegamenti nazionali e internazionali. Un grande lavoro di squadra che è ancora in corso e non solo per favorire nuovi collegamenti ma anche per migliorare la capacità attrattiva della Puglia in modo che lo sviluppo dei voli diretti internazionali vada di pari passo con lo sviluppo di una regione sempre più dinamica sul piano economico e sempre più accogliente sul piano turistico".

 

10 gennaio 19

Allarme: Beni culturali senza personale. Estremamente penalizzati gli archivi

No image

L' approvazione della legge di stabilità 2019 non ha rischiarato il cielo nero  sui beni culturali italiani. Ridotti gli stanziamenti per il Mibac, sono rinviate e di molto ridotte, rispetto agli annunci iniziali, le assunzioni previste: saranno di 1000 unità complessive, per tutte le qualifiche, per il 2020 e 2021 (500 per anno), a fronte di molti più pensionamenti che cresceranno a causa dell'introduzione della quota 100, dell' età media del personale vicina ai 60 anni, età prossima al raggiungimento per molti immessi in ruolo alla fine degli anni Settanta.

 In una situazione già difficile per i Musei e le aree archeologiche statali, che come denunciano i giornali e le comunità interessate, sono condannati a chiusure nei giorni di grande movimento turistico, col rischio che la situazione peggiori e andrà nei prossimi anni. Situazione ben più difficile, meno nota ma culturalmente altrettanto grave, è quella degli Archivi di Stato, deputati alla conservazione, al riordino e alla pubblica fruizione della documentazione che ci arriva dal passato e che continuiamo a produrre anche nell' era digitale.

Gli uffici pugliesi (la Soprintendenza archivistica interregionale e 5 Archivi di Stato - Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto - da cui dipendono anche tre sezioni di archivio, cioè Trani, Barletta, Lucera) non hanno ottenuto nelle assegnazioni di personale dello scorso anno alcun archivista.

 La Soprintendenza, a parte la dirigente, non ha più archivisti nella sede di Bari e in uffici un tempo prestigiosi come l' Archivio di Stato di Foggia, che conserva il grande archivio della Dogana della mena delle Pecore, ne restano in servizio, tra le due sedi, solo 3, molto vicini all' età della pensione. Situazione altrettanto difficile si registra a Brindisi, ma non molto migliore, nella prospettiva di due anni e con l' incombere della quota 100, è quella degli altri archivi. La questione non interessa solo chi frequenta gli archivi per fare ricerca, ma riguarda anche la vigilanza su tanti altri archivi ancora importanti per l' attività amministrativa e per la vita quotidiana di noi cittadini, come nel caso degli archivi comunali, degli uffici dello stato, delle aziende pubbliche e private, delle famiglie, degli enti ecclesiastici, che rischiano la dispersione e, in qualche caso, la distruzione." C' è il rischio concreto che, dopo secoli di attenta conservazione della documentazione archivistica, si possa spegnere letteralmente la luce in luoghi simbolo dell' Italia migliore, lasciando spazio a chi ritiene che si possa fare storia senza documenti, reinventare il passato o vivere in un eterno presente, senza memoria."(cit dal Corriere del Mezzogiorno (ed. Bari) pag.7 in  "Beni culturali senza personale Che fine faranno gli Archivi?")

8 gennaio 19

Il Piccinni restaurato incanta 6mila visitatori nel week-end di apertura

Il Piccinni restaurato incanta 6mila visitatori nel week-end di apertura

BARI- "Finalmente un pezzo di storia torna a far godere il barese della bellezza di musica e spettacolo"; "Un vero gioiello", sono esempi di commenti di turisti stranieri e non, che in migliaia hanno preso d'assalto un gioiello architettonico cittadino ormai quasi completamente restaurato, che per due giorni è tornato a mostrarsi al pubblico. Parliamo del teatro Piccinni di Bari, aperto nel week-end dell'  Epifania e subito preso di mira da una folla e folle di visitatori . "Dopo aver registrato un immediato sold-out - spiegano dal Comune - è stato infatti necessario aumentare in corsa il numero di accessi per gruppo per rispondere alle richieste online di ingresso nel teatro e permettere la visita a un numero di cittadini decisamente superiore rispetto al programma originario". Infatti, alla fine i numeri hanno superato nettamente le aspettative: all' uscita dellultimo turno, ieri sera alle 18.50, il bilancio degli accessi complessivi ha registrato il numero di 6.031 visitatori, divisi in 40 gruppi. E nonostante le tante richieste, non sono stati registrati ritardi o altri problemi di sorta nel comparto organizzativo, gestito dall' ufficio comunale Grandi eventi in collaborazione con personale IVOP, URP e PM e tecnici dell' Impresa. Un risultato notevole, rinforzato anche da un approccio più tech: oltre 2mila accessi alle video e audioguide raggiungibili con i qr code consegnati ai visitatori. "È stato un momento bellissimo - commenta il sindaco De Caro -, lo si intuisce facilmente dai numerosi messaggi lasciati sul libro dei visitatori, che dimostrano la grande varietà di persone - per età e provenienza - che hanno visitato il teatro appassionandosi non solo alla bellezza del velario, dei fregi e degli spazi restaurati, ma anche alle vicende che lo hanno attraversato, rendendolo uno dei luoghi identitari più forti della città, la cui storia è indissolubilmente legata a quella di Bari e dei baresi. Ora dobbiamo procedere spediti con il completamento dei lavori del terzo e ultimo stralcio per tornare ad ospitare la prossima stagione della prosa comunale in quella che è la sua 'casa' naturale".